La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga ha rappresentato la Svizzera in un vertice mondiale sulla vaccinazione. L’incontro, tenutosi giovedì 4 giugno 2020, doveva inizialmente aver luogo a Londra, dietro invito del Regno Unito, ma si poi è svolto tramite videoconferenza. Tra i temi trattati anche la questione dell’accesso futuro a un vaccino contro il Covid-19 a livello mondiale.

La Svizzera sosterrà l’Alleanza Globale per le Vaccinazioni (GAVI) con un contributo di 30 milioni di franchi. La prospettiva di poter sviluppare un vaccino dà speranza alle persone, ha dichiarato giovedì la Presidente della Confederazione nel suo intervento video: «La Svizzera persegue insieme ad altri l’obiettivo di far avanzare la ricerca, lo sviluppo e la produzione di un vaccino e di provvedere a una sua equa distribuzione». Le organizzazioni attive in questi campi ricoprono un ruolo chiave. Il GAVI può contribuire in misura sostanziale, grazie al suo mandato e alla sua esperienza, affinché un futuro vaccino contro il Covid-19 arrivi anche alle popolazioni dei Paesi più poveri.

L’Alleanza, con sede a Ginevra, è un attore importante del settore sanitario e si basa su un partenariato pubblico-privato. Il GAVI finanzia programmi di vaccinazione nei Paesi in via di sviluppo, soprattutto per i bambini, e promuove il rafforzamento dei sistemi sanitari per permettere a tutte le persone di avere accesso ai vaccini.