Chi si ammala di Alzheimer perde man mano il contatto con il mondo, ma esistono cure naturali che aiutano a prevenire e a rallentare la malattia svolgendo un’azione neuroprotettiva che migliora la memoria e sostiene altre abilità cognitive. Questo tipo di malattia neurodegenerativa provoca il deterioramento progressivo delle funzioni cognitive, iniziando con la perdita di memoria per poi coinvolgere l’elaborazione del pensiero, l’espressione linguistica, l’orientamento nello spazio e nel tempo, fino a compromettere lo svolgimento delle normali attività quotidiane. I rimedi naturalei che aiutano a combattere la malattia sono Vitamine del gruppo B, Omega 3, Curcuma.

Le vitamine del gruppo B ed in particolare, le vitamine B9, B6 e B12, che partecipano in modo diretto alla funzionalità cerebrale giocano un ruolo strategico nel ridurre i livelli sanguigni di omocisteina che  se presente in concentrazioni superiori alla norma, si associa a un alto rischio di sviluppare l’Alzheimer e altre forme di demenza senile e presenile, oltre a esporre a patologie cardiovascolari. Una dieta ricca di Omega3 può ridurre l’infiammazione dei tessuti cerebrali e la concentrazione di proteina beta-amiloide (A-beta), che si ammassa in placche nel cervello delle persone affette da questa forma di demenza. Curcuma essendo una spezia antiossidante ha proprietà neuroprotettrici, che la rendono un rimedio naturale valido in prevenzione e che promette bene anche per migliorare il controllo dell’Alzheimer in atto.